Implantologia

Impianti dentali - la cosa migliore dopo i denti naturali.

Implantologia

Impianti dentali - la cosa migliore dopo i denti naturali.

  • Perdita dei denti e impianti dentali

    Si calcola che il 69% degli adulti tra i 35 e i 44 anni abbia almeno 1 dente mancante, e entro i 74 anni il 26% delle persone perda tutti i suoi denti.
  • Impianti dentali

    Si inseriscono nella mascella e rappresentano una soluzione di grande successo sul lungo periodo per il pieno recupero della funzionalità e dell'estetica dei denti.
  • Sostituti tradizionali

    Sono le protesi mobili, che si appoggiano sulla gengiva oppure i ponti che sfruttano i denti circostanti come pilastri del ponte fisso.

Gli impianti dentali sono oggi di gran lunga il migliore sostituto di un dente naturale rispetto alle soluzioni con protesi mobili totali, parziali e i ponti fissi.

GUARDATE PERCHÉ

Le ricerche dimostrano che gli impianti dentali rappresentano la miglior soluzione a lungo termine quando si tratta di reintegro dei denti persi, naturalmente assieme ad una corretta cura e all'igiene orale.

VERIFICATE COME

La tecnologia implantare festeggia 20 anni. Questa tecnologia in continua evoluzione e perfezionamento ha superato con successo il test del tempo.

SCOPRITE PERCHÉ

Procedura

Gli impianti dentali trovano largo impiego come mezzo terapeutico perché possono sostituire uno o più denti mancanti.

L'impianto è costituito da tre parti ugualmente importanti: l'impianto in titanio, il moncone (o abutment) e la corona.

Il primo passo della procedura è il posizionamento chirurgico dell'impianto nell'osso. Dopo l'installazione, l'impianto in titanio inizia a integrarsi con la mandibola. Si ricrea un collegamento tra l'impianto e l'osso simile a quello tra la mandibola e il dente naturale.
Il passo successivo è quello di montare sull'impianto il moncone (abutment) che resta visibile sopra il livello delle gengive. Infine, al moncone viene attaccata la corona - la parte che si presenta come un dente naturale.

SUGLI IMPIANTI DENTALI

Il dente estratto può causare l'indebolimento e il riassorbimento osseo. Può essere necessario aggiungere l'osso al fine di creare una quantità sufficiente di tessuto osseo in cui posizionare l'impianto. Una volta inseriti, gli impianti garantiscono stabilità e contribuiscono al mantenimento della salute della mandibola, come i denti naturali.

Differenza tra impianto e protesi

Le procedure tradizionali hanno un più alto rischio di possibili complicazioni, mentre gli impianti sono più sicuri e contribuiscono alla salute generale della bocca e della mandibola.

CONFRONTATE

Impianti BTI®

Il sistema implantare BTI® (BTI® Implant System) ci permette di inserire gli impianti anche in una mandibola gravemente riassorbita senza la necessità di procedure chirurgiche invasive e quindi, garantire ai nostri pazienti una soluzione fissa anche in molti casi tradizionalmente non contemplati.

DI PIÙ SULLA BTI®
  • Il sostituto più naturale

    Un paziente può inserire più impianti in un'unica seduta. Molti pazienti che all'inizio avevano le protesi mobili, hanno poi aggiunto gli impianti ottenendo risultati positivi.
  • Esattamente come un dente proprio

    Con gli impianti il paziente sente di avere i propri denti naturali, con i vantaggi di potersi permettere un'alimentazione più naturale ed eliminare le situazioni antipatiche che succedono con le protesi mobili.
  • Mantenimento della mandibola

    Gli impianti dentali migliorano l'aspetto estetico del profilo perché concorrono a mantenere attiva l'ossatura mandibolare, proprio come fanno i denti naturali.

Chi è candidato

  • Coloro che hanno una buona densità ossea, una larghezza adeguata della zona crestale e una distanza sufficiente dalle strutture anatomiche.
  • Tutti coloro che hanno una buona salute generale, o che non hanno la malattia parodontale attiva.
  • Coloro che sono disposti a mantenere un'accurata igiene orale, ad avere abitudini sane e a recarsi regolarmente ai controlli dopo l'inserimento dell'impianto.
  • Non fumatori o coloro che sono disposti a smettere di fumare per il periodo dell'osteointegrazione.

Importante saperlo prima

Essere candidati per il posizionamento dell'impianto dipende in gran parte dallo stato di salute generale che può essere determinata solo dopo una valutazione approfondita del medico odontoiatra comprendente i passi necessari da attuare prima dell'inserimento dell'impianto.

Valutazione del candidato

Si deve tener conto di quanto segue:
- i farmaci che il paziente attualmente assume
- le malattie autoimmuni e altre condizioni mediche
- la salute e la densità ossea
- la salute parodontale
- l'età del paziente

In alcuni casi in cui si riscontra una minore densità ossea, l'innesto osseo e la tecnologia PRGF®-ENDORET® possono aumentare la prevedibilità del risultato. Inoltre, se il paziente è affetto da malattia parodontale, il trattamento parodontale può migliorare la situazione. Nella situazione in cui a seguito dell'estrazione dei denti calino i seni mascellari, è necessario effettuare il rialzo del seno (sinus lift).

Svolgimento della procedura chirurgica

L'intera procedura, dalla decisione di posizionare un impianto all'inserimento dello stesso fino al completamento del lavoro protesico definitivo, necessita di un certo periodo.

Procedura d'inserimento dell'impianto

Si compone di diverse fasi:

1. posizionamento dell'impianto - la procedura chirurgica
2. tempo di osteointegrazione, che dura 3-6 mesi (a seconda della densità dell'osso mandibolare). Il paziente ottiene una protesi temporanea.
3. Preparazione della protesi definitiva

Approfondite ogni fase del trattamento di posizionamento dell'impianto.

PER SAPERNE DI PIÙ
  • Diagnostica

    Prima di iniziare la procedura, una diagnosi accurata con l'ausilio di software BTI®-Scan ci aiuta a definire e far comprendere ai pazienti il piano di cura attraverso la simulazione in 3D e la visualizzazione offerta dal sistema.
  • Intervento chirurgico di posizionamento dell'impianto

    L'intervento chirurgico nella maggioranza dei casi non è complicato, e la sua difficoltà dipende dal numero di impianti che deve essere posizionato e, se necessario, da procedure aggiuntive.

Dopo l'intervento

Dopo l'inserimento dell'impianto, chiediamo ai pazienti di seguire le istruzioni che aiuteranno le ferite a guarire più velocemente e con meno effetti collaterali. Se avete domande o problemi non esitate a contattarci presso il nostro Policlinico.

DOPO L'INTERVENTO CHIRURGICO, per il resto della giornata:

- NON FUMATE
- Non bevete dalla cannuccia
- Non sputate
- Non toccate con le dita o la lingua il punto in cui è stato posizionato l'impianto

Tutto questo disturba la formazione del coagulo nella ferita e può provocare sanguinamento. Il fumo può aumentare il rischio di infezione.

E-book su PRGF®-Endoret®

Approfondite l'argomento della tecnologia PRGF®-Endoret® che ha rivoluzionato la terapia implantare.

SCARICATELO

Le nostre offerte

Verificate la nostra offerta, i prezzi dei nostri servizi, i metodi di pagamento e le facilitazioni aggiuntive che abbiamo preparato per voi.

GUARDATE QUI

Fissate Il vostro appuntamento

Riservate Il vostro appuntamento con i nostri specialisti, eliminate i problemi e createvi un bellissimo sorriso!

PRENOTATEVI

Chiedete agli specialisti

Chiamateci senza impegno con le vostre domande, richieste, desideri… siamo a vostra disposizione.

CHIEDETELO A NOI

Registratevi alla newsletter e scoprite in tempo le ultime novità, gli sconti e le promozioni del nostro Policlinico.

Show
Contatto
Hide